venerdì 27 febbraio 2015

"Happy Family Expo" alla Fiera di Forlì (FC) dal 28 febbraio al 1 marzo 2015

Sabato 28 febbraio e domenica 1 marzo 2015, presso la Fiera di Forlì, torna "Happy Family Expo" la grande manifestazione dedicata ai bambini da 0 a 12 anni, ai genitori e al mondo della scuola. Apertura ore 9-19, ingresso gratuito per i bambini da 0 a 12 anni., accesso  da Fiera di Forlì, via Ponte di Ferro 2, Forlì (FC). 

Segnaliamo alle ore 15 nello stand di "Romagna mamma" i divertenti "Laboratori di Arianna" e alle 17 nelll'area editoriale Padiglione B presentazione animata di "Animali Sonanti". Ci sarà da divertirsi, non mancate! Per info visita il sito  

giovedì 26 febbraio 2015

"Le ultime lettere di Byron" alla Biblioteca Classense di Ravenna (RA) sabato 14 marzo 2015

Si terrà sabato 14 marzo 2015 alle ore 17.00 presso la Sala Muratori della Biblioteca Classense, via Baccarini 3, Ravenna (RA) la presentazione di "Le ultime lettere di Byron", restauro a cura di FIDAPA BPW sezione di Ravenna. Interverranno: Claudia Agrioli,con "FIDAPA e i restauri per la Biblioteca Classense", Claudia Giulianini, con "Teresa Gamba e i suoi ricordi, dalla raccolta alla conservazione", Donatino Domini, con "Il mito di George Byron". Letture di Anna De Lutiis e Lorenza Franchetti.

TAMO e Domus Tappeti di Pietra riaprono venerdì 27 febbraio 2015 a Ravenna (RA)

Dopo i lavori di manutenzione ordinaria, venerdì 27 febbraio la Domus dei Tappeti di Pietra e il Museo Tamo riaprono al pubblico  con i seguenti orari: tutti i giorni dalle 10 alle 18.30 (biglietto d’ingresso: € 4 intero, € 3 ridotto, 7 euro il cumulativo per entrambi i siti). Si segnala inoltre che presso il Museo Tamo la mostra "Imperiituro – Renovatio Imperii: Ravenna nell’Europa Ottoniana", incentrata sulla trasmissione dell’idea imperiale, date le numerose prenotazioni giunte da parte delle scolaresche, verrà prorogata fino al 30 giugno

Infine, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 17, sempre a Tamo proseguono i laboratori didattici per le scuole a cura di LaRa, la sezione didattica di RavennAntica. Durata laboratorio: 1 ora e 30 minuti. Quota: 5 euro. Per info e prenotazioni: tel. 0544 213371

mercoledì 25 febbraio 2015

"Quotarosa" a Bottega Matteotti, Bagnacavallo (RA), dal 3 marzo 2015

Torna puntualmente nel mese di marzo "Quotarosa", rassegna al femminile. La rassegna, più di proposta che di protesta, mira a valorizzare e documentare il talento femminile; s’impegna modestamente a raccontare storie di donne, anche. Il titolo è una provocazione: il mondo che vogliamo non necessita di quote rosa.
La rassegna si apre il 3 marzo, con una mostra nella vetrina di Bottega Matteotti. Una personale di Pomelo (che ci ha prestato l'immagine della rassegna) dal titolo Cinciarelle, cinciallegre e ciuffolotti. Pomelo si veste di piume, disegna con il filo e cuce svolazzi nell’aria e cinguettii su stoffa.
Ecco il programma in breve:
Domenica 8 marzo, ore 11
Colpi d’arcoTrio Mariquita: concerto aperitivo. Nicoletta Bassetti primo violino e violaConsuelo Castellari secondo violinoGiulia Costa violoncello.
Venerdì 13 marzo, ore 21
Una donna in nero è una donna vestita da sera? Letture e musica con i lettori volontari di Controsenso e la partecipazione di Donatella Antonellini organetto diatonico. In collaborazione con il Gruppo di lettura della biblioteca comunale Taroni.
Venerdì 20 marzo, ore 21
Storia di una traviata. Conferenza-spettacolo di Michele Antonellini.
Sabato 21 marzo, ore 21
Io sono Li, un film di Andrea Segre (drammatico; Italia/Francia, 2011; 100 minuti). Proiezione e commento a cura diMario Maginot Mazzotti.
Dal 3 al 31 marzo, in vetrina
Cinciarelle, cinciallegre e ciuffolotti, mostra personale di Pomelo.
Gli appuntamenti si tengono in Bottega Matteotti (Bagnacavallo, via Matteotti 26). L’ingresso è a offerta libera, tranne per l’appuntamento del 20 marzo (ingresso su prenotazione: 0545 60784). Quotarosa 2015 è una rassegna ideata e organizzata da Associazione culturale Controsenso, in collaborazione con Bottega Matteotti, con il patrocinio delComune di Bagnacavallo. Direzione artistica di Michele Antonellini.

"Lom a Mérz" a Marina Romea (RA) sabato 28 febbraio 2015

Segnalo sabato 28 febbraio 2015 dalle ore 18.00 per "LOM A MERZ" un evento organizzato  dalle Associazioni Comitato AcqueTerre  e Garden Club Ravenna col patrocinio delle Pro Loco di Marina Romea e di Porto Corsini, che si svolgerà al Casetto Quattrocchi Via delle Valli Marina Romea (RA)Canzoni, poesie, musica con Gian Luigi Tartaull (voce e chitarra), Ivan Corbari (voce e fisarmonica) e Eliseo Dalla Vecchia (voce). Intervallo conviviale e alle 20 la  suggestiva accensione del fuoco per ricordare l'usanza dei fuochi propiziatori, che annunciavano la primavera. Per i dettagli cliccare: http://www.gardenclub.it.

martedì 24 febbraio 2015

Spettacolo di burattini con "Teatro del Drago" al Teatro Masini di Faenza (RA) sabato 7 marzo 2015

Se volete vedere uno spettacolo di burattini tradizionali emiliani, "vecchia maniera", con recitazione ad arte, bello il vestiario e magnifico scenario,  con l'accompagnamento musicale del "suonatore" di fisarmonica, è in arrivo lo spettacolo che fa per voi: il Teatro del Drago/Famiglia d'arte MONTICELLI, vi aspetta per Sabato 7 marzo 2015 al Teatro Comunale Masini di Faenza (RA) alle ore 17.00 in punto. In Scena: Mauro, Andrea Monticelli, accompagnati da Enrico Giorgi. Informazioni 054622464. Sul nostro sito trovate qui la nostra visita alla Collezione Monticelli, conservata presso la Casa delle Marionette a Ravenna (RA)

Presentazione libro di Antonella Ranaldi al Museo Nazionale sabato 28 febbraio 2015 a Ravenna (RA)

Segnalo sabato 28 febbraio 2015 alle ore 17.00 presso la Sala del Refettorio del Museo Nazionale, via San Vitale 17, Ravenna (RA) la presentazione del libro "MUSEO NAZIONALE DI RAVENNA Porta Aurea, Palladio e il monastero benedettino di San Vitale"Il libro di Antonella Ranaldi, con i contributi di Sandro De Maria, Paola Novara, Angela Donati e del Servizio Museo, propone un nuovo punto di vista sul Museo Nazionale e su Ravenna, un ponte tra diversi periodi storici, l’antico e la rinascenza, uniti programmaticamente in un luogo simbolico, denso di memorie suscitate dalle opere esposte e dall’architettura del monastero di San Vitale, sede del museo. Da Porta Aurea all’Apoteosi di Augusto – dono della magnificenza imperiale di Claudio per questa città dell’Alto Adriatico –, dall’Ercole Orario alle Stele funerarie, viene illustrato il meglio delle antichità di Ravenna per eccellenza di fattura e importanza storica. Entrata negli itinerari degli architetti del XVI secolo – Falconetto, forse anche Bramante, i Sangallo, Vasari, Palladio e Ligorio –, Ravenna non è più solo la città dei mosaici e delle chiese paleocristiane e bizantine. Nel volume si esaminano i contributi di questi importanti architetti, offrendo nuove e straordinarie presenze e un inedito Palladio. Nel magnifico chiostro benedettino a serliane, sorto accanto al tempio di San Vitale, si riconosce un capolavoro della rinascenza benedettino cassinese, in parallelo a San Giorgio Maggiore a Venezia, nella trama di scambi tra i monasteri dipendenti da Santa Giustina a Padova. 
Alla presentazione interverranno: il Direttore regionale per i beni culturali e paesaggistici dell’Emilia Romagna Carla Di Francesco e gli autori Antonella Ranaldi, Sandro De Maria, Paola Novara, Angela Donati

"Skillshare" a Ravenna (RA): i prossimi appuntamenti in calendario

Sai che "Skillshare" a Ravenna è nata da qualche mese? "Skillshare"  significa condivisione libera e gratuita delle competenze. Tutti possono sia imparare che insegnare ad altri, il tutto senza scambio di denaro.  Per un futuro con meno petrolio, vi è la necessità di imparare a far da noi più cose. Questo rappresenta anche una piacevole opportunità di acquisire manualità, ridurre gli sprechi, contribuire alla resilienza della nostra comunità e costruire una rete di amicizia fra le persone.
Per info Stephanie 3205746226 oppure Daniela 348.7083867
A breve due appuntamenti in calendario: 
- sabato 28 febbraio 2015 alle ore 14.30 presso Via Friuli 52, Ravenna (RA) incontro per imparare a potare. Cesare Pistocchi, giardiniere di grande esperienza, ci mostrerà come potare alberi da frutta, cespugli, rose, viti, rosmarino e varie piante da giardino. Non solo teoria, ma avrai anche l’opportunità di fare pratica. 
- mercoledì 4 marzo 2015 alle ore 20.30 presso Cità Attiva, via Carducci 14, Ravenna (RA) incontro per riciclare la stoffa. Sai che  puoi fare presine e tappeti con la tua vecchia stoffa?  Porta con te vecchie felpe, pigiami, maglie, maglioni e impariamo insieme come fare. Se non ne hai, ne avremo da condividere.

Presentato il progetto "Parco Archeologico di Classe" a cura di Fondazione RavennAntica

Nei giorno scorsi la Fondazione RavennAntica ha presentato a Firenze, nell’ambito di tourismA, Salone Internazionale di Archeologia, il convegno “Ravenna sul mare – Dalla musealizzazione della prima stazione del porto tardoantico e bizantino al progetto del Parco Archeologico di Classe”. 

Erano presenti: Elsa Signorino, presidente Fondazione RavennAntica, Luigi Malnati, Soprintendente archeologo delle Marche (già Direttore Generale per le Antichità del MiBACT – Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo), Adelfo Zaccanti, direttore Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, Ouidad Bakkali, assessore alla Cultura Comune di Ravenna, Ettore Pietrabissa, direttore generale Arcus, Daniela Baldeschi, architetto progettista del porto tardoantico e bizantino di Classe e Alberto Cassani, coordinatore Ravenna 2015 Capitale Italiana della Cultura. I protagonisti hanno raccontato tutte le tappe e le fasi di questa grande avventura, sottolineando in particolare che questo importante progetto è stato raggiunto grazie alla cooperazione fattiva di enti diversi, che ha visto coinvolti, oltre a RavennAntica, il Comune di Ravenna, la Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia Romagna, l’Università degli Studi di Bologna, la Fondazione Flaminia e il Segretariato Generale per i Beni Culturali dell’Emilia Romagna. Senza dimenticare il fondamentale sostegno dei finanziatori del progetto, ossia la Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna ed Arcus. Il progetto di musealizzazione che coinvolge il porto di Classe prevede la restituzione dell’antico nel quadro di una fruibilità moderna che punta all’accessibilità, alla multimedialità e all’interattività, con una particolare attenzione per la rievocazione del contesto in cui sorgeva l’antico scalo commerciale di V-VI secolo. Tutto questo rappresenta un importante arricchimento per Ravenna, Capitale Italiana della Cultura nel 2015, sia dal punto di vista culturale che dal punto di vista turistico. Ricerca, tutela e valorizzazione vanno di pari passo: non è possibile tutelare l’archeologia senza un forte coinvolgimento comunitario, che l’esempio di RavennAntica ben rappresenta. Sempre nell’ambito di tourismA, durante l’XI° Incontro Nazionale di Archeologia Viva, Enrico Cirelli, docente dell’Università di Bologna, ha illustrato il tema “Nella grande storia di Ravenna. Dalla villa al monastero: archeologia del complesso di San Severo a Classe”. Entrambi gli appuntamenti hanno riscosso grande successo di pubblico e lo stand della Fondazione è stato preso d’assalto dai numerosi partecipanti, che hanno chiesto informazioni sull’imminente inaugurazione dell’antico porto di Classe, prevista nel mese di luglio.


lunedì 23 febbraio 2015

"Lom a Mérz" alla Torre di Oriolo dei Fichi, Faenza (RA) sabato 28 febbraio 2'015

Nell’affascinante cornice del Parco della Torre, sabato 28 febbraio 2015 accenderemo un grande falò per bruciare l’inverno e propiziare l’arrivo della primavera. Un momento emozionante, una tradizione secolare. Si comincia alle 17.30 con apertura della  Torre, con possibilità di visita guidata, alle ore 18.00 accensione del falò, declamazione dello scongiuro propiziatorio e apertura del chiosco con piccola ristorazione. Alle ore 18.30 musica con il gruppo Mr. Zombie Orchestra. Inoltre dalle 18.30 alle 20.00 seguirà laboratorio creativo e giochi con l’animatrice Francys nella sala col camino. Dalle ore 20.00 l'artista faentina Raffaella Di Vaio accoglierà i bambini davanti al falò con una favola illustrata. Dalle 21.00 Amadio Roberto e le sue zirudelè. Apertura fino alle 24.00 presso la Torre di Oriolo dei Fichi, Via di Oriolo 19 – Faenza (Ra). Gli orari potrebbero subire leggere variazioni.Aggiornamenti in caso di maltempo e ulteriori informazioni saranno reperibili sul sito www.torredioriolo.it

"Lom a Mérz" a Palazzo Baldini, Bagnacavallo (RA) venerdì 27 febbraio 2015

Segnalo venerdì 27 febbraio 2015 alle ore 19.30 presso Agriturismo Palazzo Baldini, Via Boncellino 170, 48012 Bagnacavallo (Ra) in occasione di "Lom a Mérz" una serata speciale con eventi multipli: verrà acceso un fuoco propiziatorio nel campo intorno alle ore 19.30, quindi la serata proseguirà al ristorante con il menù tradizionale ed una proposta creata per l’occasione: involtini di ricotta, ravioli di patate con fonduta di parmigiano, ganascina di manzo brasata al Burson e polenta bianca, semifreddo al croccantino.  È gradita la prenotazione al 0545 61610. Per info visita anche  www.palazzobaldini.itAlcuni produttori di vino interverranno, spiegando e facendo degustare i loro prodotti e verrà presentata al mondo la malvasia "Signora Maria" dell'azienda agricola Ravagli. Saranno inoltre presenti in mostra le ceramiche d'arte di Anna Tazzari e la serata sarà allietata da musica romagnola dal vivo. Possiamo mancare?

"Le Giornate dei Musei Ecclesistici 2015": iniziative al Museo Arcivescovile di Ravenna (RA)

L’AMEI, Associazione Musei Ecclesiastici Italiani, propone due giornate di valorizzazione dell’enorme patrimonio artistico e religioso custodito dai Musei Diocesani. L’iniziativa, a carattere nazionale, coinvolge anche quest’anno il Museo Arcivescovile di Ravenna che, attraverso varie iniziative, intende offrire alla Diocesi, alla Città e ai turisti occasioni di conoscenza del grande patrimonio costituito dall’arte e dall’esperienza cristiana.
GIOVEDI’ 5 MARZO ore 17,30
Splendori dal VI secolo. La cattedra d’avorio dell’arcivescovo Massimiano, Comunicazione del prof. Giovanni Gardini, Consulente diocesano per i Beni Culturali, presso Sala don Minzoni del Seminario Arcivescovile di Ravenna, Piazza Duomo 4. L’incontro è aperto alla cittadinanza
SABATO 7 MARZO 
ore 16,00: visita guidata alle collezioni del Museo Arcivescovile, a cura del personale dell’Opera di Religione
DOMENICA 8 MARZO
ore 16,00: visite guidata alle collezioni del Museo Arcivescovile, a cura del personale dell’Opera di Religione. Il ritrovo, dieci minuti prima della visita, è presso il bookshop del Museo, Piazza Arcivescovado 1, Ravenna. L’iniziativa è gratuita. Per le visite guidate è necessaria la prenotazione (max 30 persone), telefonando allo 0544-541684 o inviando una mail a promozione@ravennamosaici.it. Nella foto che vi proponiamo: la cattedra d'avorio.

venerdì 20 febbraio 2015

"I gioielli di Galla Placidia" ceramiche d'arte di Anna Tazzari, in mostra al B&B Al Teatro Ravenna dal 21 marzo 2015

Segnalo sabato 21 marzo 2015 alle ore 17.00 vernissage della mostra "I gioielli di Galla Placidia", ceramiche d'arte di Anna Tazzari, presso il B&B Al Teatro, via Guaccimanni 38, Ravenna (RA). Seguirà alle 18.00 l'incontro “Ilario Sirri racconta la Signora Maria”.

Per la prima volta sono curatrice di una mostra d'arte: si tratta di un'artista delle cui opere mi sono innamorata a prima vista, di cui allora scrissi qui, per poi tornare a frequentare la sua casa e il suo laboratorio, ubicato in località Traversara di Bagnacavallo (RA) e pubblicare una nuova intervista nel dicembre 2013. Ne è nato un sodalizio, tra chi produce arte e chi la promuove.

L’artista Anna Tazzari, negli anni della maturità - i cosiddetti anta - ha dato vita a un personaggio dalle suggestioni felliniane: “la Signora Maria”, archetipo femminile, avvolgente e morbido riconducibile alla Dea Madre, le cui rotondità contengono la vita. La “Signora Maria” è una donna semplice, autentica e portatrice di benessere, che cambia d’abito e situazioni, passando dalla quotidianità al sogno, dove la materia si unisce all’immaginario, regalandoci infinite sfumature della vita di una donna. Esprime la gioia che porta nel cuore senza essere schiava di un corpo che non potrà mai essere perfetto. Le sculture sono in terracotta smaltata. Dopo una visita al Mausoleo di Galla Placidia, Anna Tazzari realizza la presente collezione, ispirandosi agli ori e ai blu del magnifico cielo stellato per il quale Ravenna è famosa in tutto il mondo. Una collezione legata al territorio, che porta la bellezza della città oltre i suoi confini geografici. La mostra rimarrà fruibile fino al 4 aprile 2015, osservando gli orari seguenti: tutti i giorni dalle 10.00 alle 12.00 oppure su appuntamento telefonando al 3487083867. L'esposizione è stata inserita nel calendario eventi promosso dal Comune di Ravenna per la Festa della Donna 2015, di cui potete leggere qui.   

mercoledì 18 febbraio 2015

Visita al Museo dell'Arredo Contemporaneo a Russi (RA) #design

Sono arrivata al Museo dell'Arredo Contemporaneo, Strada Statale San Vitale, civico 253, Russi (RA), animata da tanta curiosità. erano anni che mi ripromettevo di andarci ma, per un motivo o per l'altro, la visita saltava sempre. L'entrata al museo deve essere necessariamente concordata: il museo è privato, e apre solo su prenotazione. Il numero utile è il seguente:  0544419299 oppure 3389586837.
Appena entrati nell'area verde si trova il parcheggio e un capannone industriale che è la sede museale, con 151 pezzi che ripercorrono la storia dell'arredo contemporaneo dal 1880 al 1980; per accedere a questi spazi si transita attraverso un patio, della dimensione di circa 650 mq che fu progettato da Ettore Sottsass tra il 1992 il 1993. Un'opera che, nelle intenzioni del famoso architetto (ormai scomparso), voleva fare da ponte tra il fuori e il dentro, tra l'ombra e la luce, quasi a preparare il visitatore al bello che apprezzerà all'interno del museo. Forse non tutti sanno che "la stanza magica" fu realizzata da Studio Akomena di Ravenna utilizando la sapiente arte del mosaico.
La collezione si deve a Raffaele Biagetti, che per la realizzazione e definizione del suo carattere museale si è avvalso dell'appoggio di una commissione d'esperti composta da Giovanni Klaus Koenig, Giuseppe Chigiotti, Filippo Alison, i quali selezionarono i 150 pezzi esposti.  
Una curiosità: fu Ettore Sottsass che, nel 1993, volle fosse inserito il pezzo numero 151, ovvero un tavolino opera di Shiro Kuramata (1982-83), per rendere omaggio alla sua grande capacità di innovazione. 
A farmi da guida Anna Biagetti, splendida padrona di casa, che mi ha aperto un mondo, quello del design, forse non così apprezzato come meriterebbe. All'ingresso del museo è possibile individuare le sezioni principali: il Modernismo catalano, con mobili disegnati da Antoni Gaudì,  l'Art Nouveau scozzese e inglese, con mobili disegnati da Charles R. Mackintosh, e pezzi senza tempo quali"la sedia del caffè viennese" di Nichael Thonet. Spero che le mie foto creino in voi la necessaria suggestione, soprattutto mi auguro siano in grado di rimandarvi la grande bellezza di questa collezione, che oserei definire di ottimo livello, anche in un contesto europeo.

Ma la mia visita continua, in compagnia di una scolaresca proveniente dalla ISIA di Faenza (RA). Si passa così alla grande scuola viennese del primo '900, la Wiener Werkstatte. Segue un'altra grande scuola tedesca, la Bauhaus. Chi non la conosce? Fondatore fu Walter Gropius, per il quale non esisteva distinzione tra arte pura e applicata.


Ciò che lo assillava era l'idea di costruire cose con elementi uguali, ottenendo però soluzioni sempre diverse a seconda delle esigenze dell'utente. Ed ecco due poltrone in mostra, una di scuola italiana, e l'altra tedesca. 

Più avanti si incontrano anche opere di Frank L. Wright e Gerrit T. Rietveld. Che dire? Sono tra le mie preferite! non solo per le forme, anche per le tonalità cromatiche.
Spazio in questa mostra anche alle tensostrutture: tubi di acciaio piegati e saldati che agiscono come "muscoli", dove la forma finale si ottiene solo con il rivestimento.
Il design industriale italiano, quello degli anni del boom economico, gli anni 1955-1975 per intenderci, è rappresentato da lavori di Carlo Scarpa, Gae Aulenti, Bruno Munari, Marco Zanuso, Mario Bellini, sino ad arrivare ad Ettore Sottsass e Vico Magistretti. Che bellezza la totale assenza di regole, le poltrone in materiali in cui il  corpo affonda, l'uso di materiali quali i poliuretani. 
C'è di che perdere la testa, ve lo assicuro, e se sarà possibile in futuro mi riprometto di tornare, certa come sono di essermi lasciata sfuggire tanti bellissimi dettagli che meritano approfondimento. Il Museo dell'Arredo Contemporaneo è un piccolo gioiello, seppure nato per iniziativa privata, un grande patrimonio per la collettività, collocato a Russi, provincia di Ravenna. Per altre info visita il sito



"Salone Internazionale di Archeologia" a Firenze (FI) dal 20 al 22 febbraio 2015

Dal 20 al 22 febbraio 2015, presso il Palazzo dei Congressi di Firenze, si terrà la prima edizione di tourismA, il "Salone Internazionale di Archeologia".
All’interno di questa importante manifestazione, dalle ore 15 alle ore 18 di venerdì 20 febbraio, la Fondazione RavennAntica presenterà il convegno “Ravenna sul mare – Dalla musealizzazione della prima stazione del porto tardoantico e bizantino al progetto del Parco Archeologico di Classe”. Questo appuntamento anticipa la grande inaugurazione che nel mese di luglio, a Ravenna, vedrà salpare il Parco Archeologico di Classe con la rinascita dell’antico portoL’inaugurazione di questo grande sito archeologico rappresenta un evento del tutto speciale per Ravenna, Capitale Italiana della Cultura nel 2015, oltre che un fatto culturale di rilievo nazionale. Il progetto di musealizzazione prevede la restituzione dell’antico nel quadro di una fruibilità moderna che punta all’accessibilità, alla multimedialità e all’interattività, con una particolare attenzione per la rievocazione del contesto in cui sorgeva l’antico scalo commerciale di V-VI secolo.
Con questo nuovo importante progetto, realizzato d’intesa con il Comune di Ravenna ed in collaborazione con la Soprintendenza Archeologica dell’Emilia Romagna e l’Università di Bologna, continua la missione di RavennAntica di fare rivivere il patrimonio di una capitale del mondo antico, nel quadro di un impegno più ampio di tutta la comunità locale per recuperare, mettere in valore e rendere fruibile al pubblico il grande patrimonio archeologico della Ravenna romana e bizantina e più in generale del territorio. Il convegno del 20 febbraio sarà quindi l’occasione per ascoltare, dalla viva voce dei protagonisti, tutte le tappe e le fasi di questa grande avventura. Presiede il convegno Luigi Malnati, Soprintendente archeologo delle Marche (già Direttore Generale per le Antichità del MiBACT – Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo). Sempre nell’ambito di TourismA, domenica 22 febbraio è in programma l’XI° Incontro Nazionale di Archeologia Viva: nell’occasione, alle ore 15.45, Andrea Augenti, ordinario di Archeologia medievale all’Università di Bologna, approfondirà il tema “Nella grande storia di Ravenna. Dalla villa al monastero: archeologia del complesso di San Severo a Classe”. Nella foto che inserisco uno scorcio della strada basolata dell’antico porto di Classe

martedì 17 febbraio 2015

"Il Bel Paese". inaugurazione al MAR di Ravenna (RA) sabato 21 febbraio 2015

Segnalo sabato 21 febbraio 2015 alle ore 18.00 vernissage della mostra "Il Bel Paese: dal Risorgimento alla Grande Guerra, dai Macchiaioli ai Futuristi", a cura di Claudio Spadoni, presso il MAR, via di Roma 13, Ravenna (RA)  Un lungo ed avvincente itinerario negli straordinari scenari della nostra terra, così come sono stati visti e reinterpretati dai più grandi artisti italiani del tempo: Balla, Bianchi, Boccioni, Boldini, Caffi, Carrà, Cremona, De Nittis, Depero, Fattori, Fontanesi, Guaccimanni, Induno, Lega, Michetti, Morbelli, Palizzi, Pelizza da Volpedo, Previati Russolo, Segantini, Signorini, e altri ancora. La mostra rimarrà fruibile fino al 14 giugno 2015. Sponsor ufficiale: Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna

lunedì 16 febbraio 2015

"Le trame astratte di Bonizza Modolo": vernissage domenica 1 marzo 2015 a Bagnacavallo (RA)

Segnalo domenica 1 marzo 2015 alle ore 11.00 vernissage della mostra "Le trame astratte di Bonizza Modolo" al Museo Civico delle Cappuccine, via Vittorio Veneto 1/A, Bagnacavallo (RA), a cura di Diego Galizzi. La mostra racconta attraverso un allestimento ricco di una settantina di pezzi il percorso artistico della Modolo, con un taglio volutamente rivolto all'incisione, anche se non mancano i riferimenti alla sua parallela attività pittorica. 
 Figlia d'arte, Bonizza è cresciuta in un ambiente familiare rigoroso e ispirato che intendeva la professione artistica quasi come una vocazione. I primi passi compiuti con la frequentazione della Scuola d'Arti e Mestieri di Vicenza, poi il progressivo affrancamento e l'inizio di una ricerca personale che nel corso degli anni la vedrà sempre più attratta dalle evocative potenzialità dell'astrazione. Grazie all'incontro con Quaresimin, Dugo, Fantinato e Ferrara, che la introdussero al linguaggio dell'incisione durante gli anni trascorsi all'Accademia di Belle Arti di Venezia, l'artista scopre nella forza del segno la purezza e l'intensità che meglio si addicono alla sua sensibilità e all'urgenza di esprimere le sue intime, vibranti e poetiche figurazioni. Le successive esperienze maturate alla Scuola Internazionale di Grafica di Venezia, alla Scuola Internazionale Il Bisonte di Firenze e al Centro della Grafica di via 7 Dolori di Matera, la portano ad una padronanza del linguaggio incisorio oltre che ad una familiarità col gesto grafico tali che oggi possiamo con facilità annoverare la Modolo tra i più significativi ed originali interpreti dell'astrazione nel panorama dell'incisione contemporanea in Italia. Libere da ogni compiacimento estetizzante, le sue composizioni, fatte di solchi, di trame più o meno fitte, di segni ora modulati, ora guizzanti, ora nervosi, si caratterizzano per la particolare sintonia tra l'istintività del gesto inciso e la misurata restituzione di un entroterra interiore in cui il vissuto si sedimenta lento e inesorabile. La sua mano si fa così sismografo, che registra scampoli di memoria e di stati d'animo, delineando accenti di speranza, venature di inquietudini, o squarci che lasciano intravedere interrogativi irrisolti.
La mostra rimarrà aperta ad ingresso gratuito fino al 19.04.2015, osservando gli orari seguenti: martedì e mercoledì dalle 15 alle 18; giovedì dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18; da venerdì a domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 19. Chiuso il lunedì. 

"Davide Rivalta Terre promesse": presentazione libro al Museo Nazionale Ravenna venerdì 20 febbraio 2015

Venerdì  20 febbraio alle ore 17.00 presso la Sala del Refettorio del Museo Nazionale di Ravenna verrà presentato il libro di Pier Luigi Tazzi "Davide Rivalta Terre promesse". Terre promesse propone un percorso attraverso la città di Ravenna mediante istallazioni di alcune selezionate sculture di Davide Rivalta. Grandi animali presenziano il luoghi delle istituzioni, della cultura e dei monumenti di Ravenna: nel cortile del Tribunale, i Gorilla; nella Sala, già del Consiglio, dell’Autorità Portuale, i Rinoceronti; al Museo Nazionale, i Lupi nel Dormitorio Grande, i Cavalli nel secondo chiostro, l’Asino nel nartece della basilica di San Vitale, e infine nei campi antistanti la basilica di Sant’Apollinare in Classe, le cinque Bufale in apparente avvicinamento. Si articola in questo modo una relazione dinamica fra le opere d’arte attuali e la storia e i suoi monumenti, gli organismi della città moderna e il paesaggio del territorio. 
Interverranno: Antonella Ranaldi, Soprintendente per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le province di Ravenna, Ferrara, Forlì-Cesena, Rimini e Direttrice del Museo Nazionale di Ravenna, Maria Grazia Marini, Dirigente Servizio Turismo del Comune di Ravenna e Direttrice del Museo d'Arte della Città, Davide Rivalta, Artista, Pier Luigi Tazzi, Curatore della mostra


Concerto a Bottega Matteotti, Bagnacavallo (RA) venerdì 20 febbraio 2015

Segnalo venerdì 20 febbraio 2015 alle ore 21.00 presso Bottega Matteotti, via Matteotti 26, Bagnacavallo (RA) il concerto "Dal medioevo alla Svezia", con il duo Gioele Sindona alla nyckelharpa e il soprano Margherita PieriUno strumento cordofono utilizzato fino al Rinascimento e, in Svezia, suonato ininterrottamente fino a oggi nella musica popolare. I suoni della nyckelharpa si uniranno alla voce di un soprano per dare vita a musiche prima dimenticate e poi riscoperte: laude medievali, brani rinascimentali; ma ascolteremo anche arie barocche e musiche tradizionali svedesi.
Gioele Sindona si è diplomato in violino e specializzato in violino barocco al Conservatorio Maderna di Cesena. Da ormai dieci anni si occupa di musica tradizionale e popolare italiana, europea e dei Balcani. Dal 2008 al 2011 si è dedicato allo studio della nyckelharpa, strumento ad arco svedese, frequentando il corso European Nyckelharpa Training alla Scuola di musica popolare di Forlimpopoli. Ha collaborato con i gruppi Bevano Est e Khorakhané. Attualmente suona con i guppi musicali Siman Tov e Spartiti per Scutari Orkestra. Insegna violino alla Scuola di musica popolare di Forlimpopoli e a Cosascuola Music Academy di Forlì.
Margherita Pieri, nata a Cesena, ha intrapreso lo studio del canto con il maestro Paride Venturi, iscrivendosi in seguito al corso di canto lirico presso il Conservatorio Maderna di Cesena. Si è diplomata brillantemente nel 2010 presso il Conservatorio Boito di Parma. Laureata in Filosofia nel 2007, ha conseguito una seconda laurea con il massimo dei voti e la lode in Linguistica italiana nel 2010 all’Università degli studi di Bologna, dove attualmente collabora come cultrice della materia di metrica e retorica e di letteratura italiana. Nel 2011 ha interpretato il ruolo di Elisetta al Teatro Bonci di Cesena (Il matrimonio segreto di Cimarosa), cantando successivamente in produzioni di Dido and Aeneas di Purcell, La serva padrona di Pergolesi, The little sweep di Britten. Dal 2010 fa parte del dell’ensemble vocale Quartetto Allegro Giusto, che conta esibizioni nei teatri locali e nelle maggiori rassegne del territorio. L’attività concertistica come solista l’ha portata a esibirsi al Teatro comunale di Ferrara, al Teatro Verdi di Cesena, all’Accademia Filarmonica di Bologna, al Teatro degli Atti di Rimini.
L'appuntamento è in Bottega Matteotti (Bagnacavallo, via Matteotti 26). L’ingresso è a offerta libera. "La Bottega della musica 2015" è una rassegna ideata e organizzata da Associazione culturale Controsenso, in collaborazione conBottega Matteotti, con il patrocinio del Comune di Bagnacavallo. Direzione artistica di Michele AntonelliniQua c'è l'album fotografico della rassegna.

Concerto Ensemble Barocco a Fusignano (RA) martedì 17 febbraio 2015

Martedì 17 febbraio alle ore 21.00 l’auditorium Arcangelo Corelli di Fusignano (RA) ospiterà l'Ensemble Barocco del conservatorio “Girolamo Frescobaldi” di Ferrara. Il concerto è organizzato per celebrare il 362° anniversario della nascita di Arcangelo Corelli e per l'occasione sarà presentato il sipario dedicato al musicista, recentemente restaurato. 
Saranno eseguiti concerti di Arcangelo Corelli, Francesco Geminiani e Johann Sebastian Bach.
Il concerto vedrà la partecipazione di Lee Kyung-Sook (clavicembalo), Cristina Popa (flauto), Francesco Ferrati (violino); sul palco i violini di Francesco Ferrati, Lucia Lago, Camilla Gori, Eleonora Cavaliere; alla viola Achille Galassi, al violoncello Manuel Moro Peruyera e al contrabbasso Marco Tagliati. in collaborazione con le classi di Canto rinascimentale e barocco (docente Gloria Banditelli), clavicembalo (docente Marina Scaioli), violino (docente Alessandro Perpich. L’ingresso è a offerta libera e il ricavato sarà destinato al sipario dell’auditorium. Per informazioni contattare l’URP del Comune di Fusignano al numero 0545 955653.

domenica 15 febbraio 2015

"Le 4C della Cultura": ciclo di incontri a Ravenna (RA), a cura di sm-Art People 10,17,24 e 31 marzo 2015

Le sm-Art people presentano il loro primo evento #smartiano: "le 4C della Cultura". L’evento si svolgerà il 10, 17, 24 e 31 marzo 2015 presso il Palazzo dei Congressi di Ravenna sito in Largo Firenze, 1. Innanzitutto ci presentiamo: siamo Adele Iasimone e Laura Solla, laureate presso l’Università di Bologna, sede di Ravenna. Siamo co-founder del progetto "sm-Art People", una community online che si occupa di comunicazione Web in ambito culturale. In collaborazione con Fondazione Flaminia e Ravenna Studenti abbiamo realizzato il progetto “Le 4C della cultura” un ciclo di quattro incontri che ha come scopo la creazione di uno spazio di dibattito sulle potenzialità delle tecnologie applicate al territorio e in ambito culturale. L’evento è gratuito e aperto a tutta la cittadinanza. Perchè 4C? Le sm-Art people hanno un sogno: elaborare un metodo per portare la Cultura sul web. Abbiamo individuato dei “verbi-chiave” per noi determinanti nello studio, nelle analisi e nei progetti che portiamo avanti. Si tratta di un percorso che vi porterà a scoprire diversi aspetti della cultura in un mondo che comunica in modo sempre diverso ed innovativo ma che diffonde idee e conoscenze. Perchè non comunicare in modo consapevole anche con la cultura? - Si comincia da CURIOSARE il 10 Marzo ​(ore 14:00) La curiosità è il motore di ricerca più valido per la conoscenza. Se non ci fossero stati uomini curiosi non saremmo giunti alle scoperte importanti della storia. Pensate ai navigatori, agli scienziati, agli astronauti, agli scrittori, agli artisti. La curiosità ogni giorno ci spinge a cercare il nostro domani che, ne siamo sicure, è nella cultura. Per questo nel primo incontro vii diremo chi siamo, cosa facciamo e perché, avendo un solo obiettivo: INCURIOSIRVI. - ll “verbo-chiave” della seconda giornata, il 17 marzo ​(ore 14:00), è CREARE. Entriamo nel vivo della concezione di cultura, frutto della creatività e delle idee degli uomini. Come si crea cultura nella contemporaneità? Ne parliamo con una critica d’arte che ha unito la passione per la cultura alle nuove forme d’arte. Ci parlerà di streeart e artisti emergenti..Il suo nome è Antonella Perazza. Dialogheremo con lei per capire dove sta l’atto creativo e come comunicarlo sul Web. Consigli e spunti per costruire la propria identità in rete e comunicare cultura verranno dai responsabili del progetto BAM, strategie culturali, di Bologna.  - La terza giornata sarà dedicata al “verbo-chiave” CONDIVIDERE​, il 24 marzo​(ore 14:00). Cosa vuol dire condividere contenuti culturali nell'era di internet? Come si scelgono? Incontreremo Diego Galizzi, direttore del Museo Civico delle Cappuccine di Bagnacavallo (RA), che ci parlerà della sua esperienza nella gestione di un museo in modalità social. Il secondo tema che affronteremo è la multidisciplinarità intesa come condivisione di conoscenze che, se unite, possono portare a progetti innovativi e rivoluzionari. E se pensassimo ad un museo game oriented? ​Ne parliamo con Gian Paolo Vernocchi, creative director dell’azienda DESTINYbit di Ravenna. - L’evento conclusivo è dedicato al verbo principe della contemporaneità, COMUNICARE​, e avrà luogo il 31 marzo (​ore 16:00). Quando si può parlare di comunicazione efficace? E, soprattutto, si comunica solo con le parole? Abbiamo due speaker d’eccezione. La prima è Emanuela Amadio dell’Associazione RIQUA, che ci presenterà dei progetti didattici per non vedenti e audioguide innovative. Ci saranno, infine, le GINGER, di Idea Ginger di Bologna. Parleremo in questo caso di crowdfunding e promozione culturale sul web. Da non perdere il Contest fotografico #4C, concorso dedicato a tutti gli smartphoniani e gli instagramers di Ravenna e non, che potranno condividere con noi le foto della cultura, ispirandosi ai temi delle quattro giornate. Questi sono gli hashtag: #4C_Curiosare;#4C_Creare;#4C_Condividere; #4C_Comunicare. La premiazione del contest avverrà durante l’ultima giornata, con sorprese e omaggi per i vincitori! L’evento si chiuderà con un aperitivo! Utilizzate l’hashtag #4C e #Sm-artPeople per condividere i vostri contenuti e seguiteci sui social per essere sempre aggiornati. La partecipazione è gratuita, per aderire utilizzate questo linkPer ulteriori info visita il sito

mercoledì 11 febbraio 2015

Carnevale e San Valentino a Cervia (RA) 14 e 15 febbraio 2015

Carnevale e San Valentino si intrecciano quest’anno da sabato 14 a domenica 15 febbraio  in un  week end ricco di iniziative. Dopo la magica atmosfera di venerdì 13 alle 18.00  con “la piazza a lume di  candela” e alle 18.15 con l’incontro con gli astrofili per  osservare le stelle di "M’Illumiino di Meno",  l’area del centro storico si prepara ad un week end tutto dedicato al Carnevale e San Valentino. In piazza Garibaldi , sulla pista del ghiaccio il 14 febbraio  l’apertura è dalle 10.30 alle 19.30. Qui  gli ospiti verranno accolti in un’atmosfera davvero romantica con  addobbi rossi e  centinaia di palloncini a forma di cuore. Ad animare la giornata anche uno spettacolo di ballerini sul ghiaccio. Alle 19.00 verrà offerto un'aperitivo a tutti gli innamorati in pista. Divertimento e animazione per  gli amanti del pattinaggio continua comunque per  tutto il week end. Domenica 15 la pista, aperta dalle 10.00 alle 19.00, propone un pomeriggio dedicato ai bambini  con un  concorso a premi per la maschera più bella e originale. Per i piccoli ospiti anche palloncini e dolci di carnevale. Durante le giornate sarà inoltre  possibile mostrare ai bambini i mezzi di soccorso e sarà allestito un gonfiabile.  
La domenica 15 febbraio 2015 i festeggiamenti continuano con due importanti iniziative. Piazza Garibaldi, piazzetta Pisacane e viale Roma, nonché l’area del porto canale saranno animati da A  Spaz par Ziria speciale carnevale.  Per l’occasione  in piazzetta Pisacane sarà presente uno stand con i  dolci tipici  del carnevale con castagnole, frappe e tanto altro. Dalle ore 16.30 alle ore 17.30 piazza Garibaldi  si terrà uno spettacolo di hip hop in maschera proposto da ASD Boardslide e Palestra 39. Sempre in Piazza Garibaldi  sarà presente una postazione ove poter effettuare la misurazione della pressione arteriosa. Le varie iniziative hanno lo scopo di raccogliere fondi per il progetto “Adotta un pezzo di ambulanza” per l’acquisto di una nuova ambulanza e materiale sanitario per la sezione di Cervia. Importante iniziativa delle scuole  al suo esordio quest’anno in occasione del carnevale. Il tema sarà il  cibo e sarà  dedicata  ad EXPO 2015.  “Festeggiamo il Carnevale con tavole di colori e sapori" il titolo del Carnevale delle scuole. I bambini di alcune scuole del territorio  saranno “ travestiti”  ma con “effetti speciali”. Infatti saliranno sul palco e proporranno dei “ tableaux vivantes “che riprodurranno scene, quadri ed opere d’arte legati al cibo e non solo. Parteciperanno a questa singolare iniziativa al suo  primo anno di vita  17  tra classi della scuola elementare e sezioni di materna nonché  una rappresentanza di 20 bambini  della scuola  Primaria "Buonarroti" di Montaletto. Le altre scuole che partecipano saranno la Primaria"Carducci" di Castiglione di Cervia, la Primaria "Pascoli" di Cerviala Scuola dell'Infanzia "Casa dei bimbi 2" di Tagliata ,e la Scuola dell'Infanzia privata "L'Arcobaleno". L’iniziativa prevede l’esibizione dei ragazzi, la spiegazione delle rappresentazioni nonché  la premiazione del concorso collegato alla iniziativa che prevede la messa in palio per le scuole di premi da € 200 ognuno. Le categorie che saranno premiate corrisponderanno  al gruppo più numeroso, al gruppo più colorato, e al gruppo più “Expo". Sul palco a presentare ed  animare l’evento sarà Gastone Guerrini e la musica della band. Animatissima anche l’area del porto canale dove la torre San Michele si veste in rosso in un affascinante gioco di luci. Sabato 14 a MUSA dalle 15.00 alle 17.00 si terrà il laboratorio artistico gratuito dedicato ai bambini dal titolo Le maschere di Carnevale. Sotto la supervisione delle artiste dell’associazione culturale “Cervia incontra l’Arte”, i piccoli potranno realizzare delle maschere in cartoncino colorate con materiali vari.  Sotto la torre San Michele dalle ore 11.00  alle ore 16.00 di domenica 15 febbraio "Carnevel in te Canel",  è l’originalissima festa in maschera su tavole da surf organizzata dal consorzio Cervia Centro. Musica e animazione per tutta la giornata  con  i ragazzi  in skate-board vestiti in maschera, gara della pentolaccia, dj set, vin brulè, castagne, premi alle maschere più  belle e tanto altro.

martedì 10 febbraio 2015

Carnevale 2015 a Fusignano (RA)

Sono due le feste di Carnevale che si svolgeranno quest’anno a Fusignano. La prima si terrà domenica 15 febbraio dalle 14 in piazza Corelli ed è organizzata dall’associazione Ruota Libera e dalla rete di imprese “Fusignano è più”: i partecipanti, in maschera, prenderanno parte a una pedalata e a tutti i presenti saranno offerti biscotti e tisana calda. Successivamente, sabato 21 marzo ci sarà invece lo storico Carnevale dei ragazzi, dalle 14.30: il centro si animerà con la sfilata di carri allegorici, musica e animazioni. La festa è a ingresso libero; info al numero 0545 955653.

"M'illumino di meno" venerdì 13 febbraio 2015 a Fusignano (RA)

I Comuni dell’Unione della Bassa Romagna aderiscono anche quest’anno a “M’illumino di meno”, che si celebrerà venerdì 13 febbraio. Si tratta della più grande iniziativa dedicata al risparmio energetico in Italia, creata e lanciata nel 2005 dalla trasmissione di Radio 2 “Caterpillar”. Due i target principali dell’edizione di quest’anno: coinvolgere le scuole, per massimizzare la sensibilizzazione delle nuove generazioni, e celebrare l’invenzione delle luci a led, i cui inventori (i giapponesi Isamu Akasaki, Hiroshi Amano e Shuji Nakamura), hanno ricevuto nel 2014 il premio Nobel per la fisica. Inoltre, il 2015 è stato proclamato dall’ONU “Anno della Luce”.

"Musica & Spirito": il concerto di domenica 15 febbraio 2015 a Ravenna (RA)

La Cappella Musicale della Basilica di San Francesco, in collaborazione con Capit Ravenna presentano il secondo appuntamento della rassegna “Musica&Spirito”, che vede l' amore come indiscusso protagonista.  Tema ricorrente della musica barocca è infatti il sentimento profondo e puro che ricerca la perfezione dell'amore divino. La ricchezza delle sfumature musicali si fonde in armonia con la riflessione spirituale a cura di padre Dario Tisselli dei Frati Minori Conventuali di Ravenna. Il concerto di domenica 15 febbraio alle ore 18.30, che si terrà all'interno della Basilica di San Francesco di Ravenna propone al pubblico un repertorio raffinato, esclusivo, per soli, coro e orchestra. Occasione unica per ascoltare pezzi di Bach, Vivaldi, Haendel, ma anche per scoprire compositori meno noti al grande pubblico ma di notevole impatto emotivo quali Tarsia e Buxtehude, interpreti di un'elegante spiritualità musicale. L'esecuzione dei brani proposti segue un percorso studiato per accompagnare gli ascoltatori in un crescendo di intensità, fino a terminare, è il caso di dirlo, in “Gloria” di  Antonio Tarsia. Un modo diverso di parlare d'amore, in una ricerca che unisce il raccoglimento intimo al rigore, per amplificare l'esperienza di fede. ”Il riscontro positivo del pubblico”, - sottolinea Giuliano Amadei Direttore del Coro della Cappella Musicale -,”ci ha convinto che la nostra idea di offrire esecuzioni di alta qualità della musica sacra, che normalmente trovano poco spazio al di fuori dei circuiti specializzati, rappresenti un punto qualificante nella vita culturale della città. I pezzi di lode a Dio avvicinano gli ascoltatori ad un'esperienza emotiva forte, potente, con lo stesso spirito di quando vennero eseguiti per la prima volta. In questo senso possiamo affermare che la musica barocca è sempre attuale.”. L'ingresso è libero


lunedì 9 febbraio 2015

"iBrick" esposizione LEGO a Forlimpopoli (FC) fino al 15 febbraio 2015

A seguito dello strepitoso successo di pubblico dell’edizione invernale tenutasi a Merano (BZ), tornerà ancora una volta a Forlimpopoli, in occasione dei festeggiamenti della Segavecchia, ”iBrick” - esposizione artistica di costruzioni LEGO originali e custom, giunta oramai alla sua quarta edizione. Quest'anno la mostra si terrà in una nuova location: il cortile interno della Rocca di Forlimpopoli (FC) e sarà fruibile anche in caso di maltempo, fino al 15 febbraio 2015. Gli orari sono i seguenti: dalle 14.00 alle 20.00. Biglietto d'ingresso: 3,50 euro a persona, per i bambini gartuità fino a 130 cm di altezza.

domenica 8 febbraio 2015

"San Valentino 2015": cena romantica "Paolo Teverini" a Bagno di Romagna (FC)

A San Valentino, sabato 14 febbraio 2015, regala una cena, una esperienza gastronomica unica al Ristorante Stellato "Paolo Teverini", Piazza Dante Alighieri 2, Bagno di Romagna (FC). Nella moderna e riservata sala "degli archi", il ristorante Paolo Teverini propone agli innamorati un esclusivo menù di San Valentino: si delizieranno i palati degli ospiti attraverso specialità ispirate alle tradizioni internazionali. Un piatto a base di foie gras aprirà la cena seguito da uno speciale consommé giapponese, quindi una pasta per l'immancabile tocco italiano! Per l' entrée principale:parmigiano, asparagi e tartufo, che andranno ad arricchire un filetto di vitello. Sapori tropicali di cioccolato per lo speciale dessert di San Valentino a forma di cuore che completerà la cena. Menù di 8 portate a 69 euro a persona. Naturalmente è sempre disponibile il menù alla carta per soddisfare ogni altra vostra esigenza. Stupisci la persona del cuore e prenota subito al 0543 911260 Ristorante Paolo Teverini Bagno di Romagna (FC). Per ulteriori info http://www.hoteltoscoromagnolo.it/